Collegamenti sponsorizzati

Landing page

Landing page o “pagina di atterraggio”

Avete intenzione di fare pubblicità su internet per essere più presenti su internet e migliorare la vostra visibilità? Vorreste attrarre un maggior numero di potenziali clienti e trasformarli in clienti? L’importante è strutturare bene la vostra landing page, cosiddetta pagina di atterraggio. Ma come poterla strutturare la meglio? Di seguito troverete consigli utili sulla landing page.

Landing page o “pagina di atterraggio”

Si parla spesso di come strutturare al meglio una landing page e di come fare in modo che porti più clienti possibili. Ma cos’è una landing page? E’ una pagina web create appositamente per le campagne online di promozione di un sito, prodotto, evento o azienda.

Generalmente, quando vengono studiate campagne banner, di email marketing, link sponsorizzati o altro, il link alla home page non è sempre cosi efficace. La soluzione, quindi, è quella di creare delle pagine apposite e costruite ad hoc che abbiano come fine l’aumento del tasso di conversione tra visite e contatti. Informazioni anche su Mastering Landing Page, su Taglia Blog e su Freeonline.  

 

Landing page: struttura della pagina

Non c’è una regola specifica secondo cui strutturare una landing page, in quanto ogni pagina di atterraggio è studiata in base alla pubblicità per cui è stata richiesta. L’errore più comune e più grave che generalmente accade è creare una landing page che disorienti l’utente che ha cliccati sull’offerta perché piena di troppi link, troppi colori, offerte poco chiare e non pertinenti con l’annuncio scritto.

L’annuncio del messaggio dell’offerta e quello all’interno della landing page deve essere il più possibile simile, in modo da non disorientare l’utente che dovrebbe capire di essere “atterrato” nella pagina giusta a che stava cercando. Ricordatevi, perciò, di mettervi sempre nei panni dell’utente.

Altro aspetto importante della landing page sono i colori e la grafica; quindi risulta essere efficace trovare un frase d’effetto, un’offerta intrigante che possa coinvolgere il target e far convertire le visite in richieste di informazioni.

L’importante è non esagerare con la creatività del grafico e con la frase troppo d’impatto. La funzione della grafica, infatti, dovrebbe essere quella di far risaltare il messaggio per renderlo più immediato e di facile lettura all’utente. Sarebbe buona cosa, inoltre, inserire delle foto dei prodotti e servizi che state pubblicizzando, magari linkandoli ad una pagina in cui vengono descritte le caratteristiche del prodotto o servizio stesso.

Altro aspetto molto importante è rappresentato dalle richieste di informazioni. E’ più efficace scrivere l’email o far compilare un form da far riempire al cliente? Generalmente è meglio il form, anche se a volte risulta essere più immediata l’email. L’importante è non esagerare nei campi, soprattutto obbligatori, da dover far compilare al cliente, per non farlo spazientire troppo.

Ma a questo punto il lavoro non è ancora finito. Dovrete fare dei test per verificare la conversione e il ritorno dell’investimento. A volte può bastare cambiare una semplice descrizione o un titolo per aumentare i contatti alla pagina, oppure a volte modificare interamente la landing page, che non porta a buoni risultati. L’importante su internet è sperimentare fino a trovare la soluzione vincente.
 

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia